Sant’Antonio di Ranverso riaprirà a fine anno Iniziati i lavori di risistemazione della precettoria chiusa al pubblico da più di un anno

CAM00846

BUTTIGLIERA – Una luce al fondo del tunnel in cui da ormai un anno e mezzo era entrato uno dei monumenti più importanti del panorama culturale e turistico dell’intera regione. Sono partiti i lavori di risistemazione della precettoria antoniana di Ranverso, con la prospettiva di rivedere riaperto il complesso per la fine del 2016. Lo stop, come si legge sul cartello lasciato all’ingresso dalla proprietà della “Fondazione Ordine Mauriziano”, datato 25 gennaio 2015, è stato provocato da non meglio precisati “imprevisti e improrogabili interventi di manutenzione”. Lo stesso cartello faceva ben sperare, parlando di una “temporanea chiusura”, che però si è protratta per più di un anno, lasciando interdetti i molti visitatori che nel frattempo sono arrivati fin di fronte all’ingresso della chiesa, in un periodo di aumento del flusso turistico con l’anno giubilare, andato, a questo punto, completamente perso.

I cantieri sono però alla fine arrivati, con la previsione di risistemare la biglietteria e alcuni sottoservizi, come l’impianto elettrico, così da restituire il monumento, nelle previsioni dell’amministrazione buttiglierese che non ne detiene la proprietà, ma tifa, evidentemente, per il più rapido ritorno alla normalità, entro fine anno. I lavori sono stati finanziati dalla stessa “Fondazione Ordine Mauriziano”.

CAM00849