Scuola. Ruffino: “Troppi tagli tra docenti e personale”

scuola media giaveno 1

GIAVENO: “Credo che il presidente Sergio Chiamparino e l’assessore Gianna Pentenero dovrebbero chiarire come intendano gestire i 553 docenti in meno che verranno assegnati dal Miur al Piemonte. Se a questo ‘taglio’ si aggiunge quello del personale ATA che secondo le stime dei sindacati supererà le 300 unità si comprende come sia a forte rischio il sistema educativo nella nostra regione“. A lanciare la denuncia il vicepresidente del Consiglio regionale Daniela Ruffino che presenterà una interrogazione urgente sull’argomento. “La Regione Piemonte risulterebbe tra le più penalizzate – spiega l’azzurra – e non si comprende la ragione viste le interlocuzioni costanti con il Miur. Forse sarebbe ora che la Giunta cali il ‘peso’ del presidente Chiamparino se vuole garantire quella ‘Buona Scuola’ di cui Renzi si riempie la bocca a sproposito“. Conclude Ruffino: “Una cosa è certa, la scuola e l’istruzione non è una priorità di questa Giunta regionale e, più in generale, del governo nazionale. A testimoniarlo tutti i problemi legati all’erogazione del buono scuola, ai tagli di personale docente, ai problemi sui bandi per le scuole innovative. Peccato che a farne le spese saranno le famiglie piemontesi e ancor di più quelle che hanno un figlio disabile e che non sanno quando e se mai vedranno assegnato un insegnante di sostegno“.

>