Si conclude con una premiazione la rassegna “Borgate dal vivo”

revejo-4

VILLAR FOCCHIARDO – Dal 7 luglio al 17 settembre, la Val di Susa e le sue borgate alpine sono state animate da eventi letterari promossi dall’associazione Revejo, in partnership con la piattaforma di lettura in streaming Yeerida e sostenuti attraverso una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Innamorati della Cultura. Borgate dal vivo è il primo festival delle borgate alpine, il cui scopo è favorire la riscoperta, la valorizzazione e il recupero di questi luoghi attraverso la cultura. Borgate dal Vivo vuole apportare un valido contributo in favore di riqualificazione culturale, che possa diventare il traino per un nuovo benessere anche in questi luoghi di montagna. Borgate dal vivo è diventata anche l’occasione di una serata dedicata ai libri, alla montagna, al gusto, con un’apericena offerta a tutti. Martedì 15 novembre alle 18 sono stati premiati gli autori che, secondo gli organizzatori della rassegna di incontri, hanno saputo entusiasmare il pubblico, in un grande evento finale. Sono state premiate anche le tre borgate che hanno dimostrato la partecipazione più attiva. Si tratta della borgata Bennale di Chiusa San Michele, del Molé di Chianocco e del Vazon di Oulx. Cos’è stato “Borgate dal vivo”? Alla prima edizione, hanno partecipato 19 scrittori, alcuni di fama nazionale, ospiti in 16 differenti borgate alpine. Le manifestazioni hanno registrato più di mille partecipanti con la vendita di più di 300 libri. Le borgate alpine sono state le protagoniste di questa rassegna letteraria e hanno visto le proprie piccole vie e piazze riempirsi di persone.