Siglato l’accordo tra ASL TO3, Comune di Beinasco e medici di famiglia Inizia una nuova stagione per i servizi territoriali

beinasco

BEINASCO – Il direttore generale dell’ASL TO3 Flavio Boraso ha siglato nei giorni scorsi l’accordo tra il Comune di Beinasco, l’ASLTO3 e il gruppo di cure primarie che opera a Borgaretto, nei locali di Via Orbassano 4, offrendo così un servizio più ampio e coordinato, implementando alcuni servizi tra cui le attività di prelievo e l’integrazione tra i medici di famiglia e gli specialisti dell’Asl, che con l’amministrazione di Beinasco è la prima in Piemonte a collaborare per avviare un programma di potenziamento delle cure primarie sul territorio.

Sarà, dunque, possibile per i pazienti di Borgaretto trovare riuniti in un’unica sede tutti i medici di famiglia della zona. L’orario di apertura sarà per tutti i giorni feriali dalle 9.00 alle 19.00, per i prefestivi dalle 9.00 alle 12.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 10.00.

Sarà anche possibile in sede prenotare le visite e ritirare i referti, usufruire dei servizi offerti dall’As, che metterà a disposizione degli utenti anche un diabetologo e accedere agli ambulatori per la gestione delle malattie croniche: gli stessi rimarranno aperti per fornire servizi di cura, ma anche di prevenzione.

“La programmazione regionale – ha dichiarato  Flavio Boraso –  è orientata al potenziamento dei servizi territoriali e trova in questa Azienda un terreno molto fertile, dal momento in cui da anni ormai nelle amministrazioni di zona è presente al riguardo una spiccata sensibilità”. 

Questo potenziamento del servizio sanitario, però, non terminerà qui: “All’iniziativa di Beinasco, seguirà prestissimo l’avvio di un’altra analoga, e progressivamente daremo seguito al programma tracciato dalla Giunta Regionale. Potenziare il territorio, rafforzare il sistema di rete con gli ospedali significa favorire la continuità delle cure per i cittadini, anche a vantaggio di una maggiore appropriatezza nell’utilizzo delle strutture. Una Medicina Primaria più attrezzata ed organizzata, significa  anche meno accessi impropri ai Pronto Soccorso. Evidenzio infine la grande sinergia con i Medici di Medicina Generale e l’Amministrazione Comunale, che è servita a dare attuazione a questo importante progetto”.

La Giunta del Sindaco Maurizio Piazza ha fortemente appoggiato questo progetto, investendo anche risorse proprie per garantirne la sostenibilità. Di rilievo anche il ruolo dei medici, attivi nel trovare soluzioni e continuità con l’Azienda sanitaria.