Arrestato dalla Squadra Mobile l’autore della rapina a mano armata dell’aprile scorso al Credito Cooperativo di Benevagienna di Rivoli Si tratta di un italiano complice di un marocchino responsabili con lui anche di altri colpi in banca

Uno dei rapinatori di Rivoli, ripreso dalle telecamere di sorveglianza della bancaUno dei rapinatori di Rivoli, ripreso dalle telecamere di sorveglianza della banca

 

RIVOLI – Erano gli autori della rapina in banca alla filiale del  Credito Cooperativo di Benevagienna in Via Savarino 1 a Rivoli, una rapina a mano armata da oltre 100.00 euro, pistola alla mano, il 27 aprile scorso.

Sono stati arrestati nella giornata di ieri, dagli agenti del personale della Sezione antirapina della Squadra Mobile della Questura, su mandato della Procura torinese, dando corso a  due misure di  custodia cautelare in carcere emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Torino.

I responsabili, a seguito delle indagini eseguite dalla Polizia sono un italiano ed un cittadino marocchino, entrambi residenti a Torino: Giuseppe Marotta , di 44 anni e Zakaria Tlidi nato a Kjhourigba in Marocco, classe 1983.

Entrambi sono corresponsabili di vari reati contro il patrimonio, tra cui furti, ricettazione, due tentativi di rapina a mano armata nei confronti di banche torinesi, di una rapina consumata, aggravata dall’uso delle armi, ai  danni di un istituto bancario per un valore di 3.000 euro. Il  Marotta, insieme ad un soggetto sconosciuto, è stato individuato quale  autore di due tentativi di rapina a mano armata nei confronti di istituti bancari e della rapina a mano armata consumata il 27 aprile a Rivoli.

Il rapinatore, insieme ad un altro soggetto ancora in fase di identificazione, ha tentato anche di rapinare anche la banca popolare di Milano in corso Regina Margherita a Torino, dove i due sono entrati intorno alle 11 di mattina senza riuscire a portare a termine il colpo.

[IL VIDEO]