Stefano Esposito: “Appendino sia seria, sulla Torino-Lione non prenda in giro i torinesi!” Al contrario i siti Notav festeggiano e gli sfottò son quasi tutti per il Senatore PD

esposito

TORINO – Mentre sui siti Notav si festeggia per l’annuncio dell’uscita di Torino dall’Osservatorio della Nuova Linea Torino-Lione: “C’è chi in questi minuti sta piangendo lacrime amare anche se non lo ammetterà, ci immaginiamo infatti le facce di Virano, Foietta e il Senatore Esposito e per questo, possiamo dirlo, sorridiamo.” è proprio da quest’ultimo che arriva la prima risposta politica dal fronte governativo che sostiene l’opera.

L’ “ultras del TAV” – come viene appellato dai non suoi proprio amici – non si fa pregare e affida ad un comunicato diffuso in rete la sua replica:

“Il Sindaco Appendino è una persona davvero incredibile. Solo 3 giorni fa ha organizzato, insieme al Presidente Chiamparino, una conferenza stampa per annunciare di aver inviato al Governo la richiesta per sottoscrivere il Patto per il Piemonte. All’interno di questo patto sono contenute molte opere figlie della realizzazione della linea ad Alta Velocità Torino-Lione.

Oggi lo stesso Sindaco organizza una conferenza stampa, circondata dai suoi compagni di partito del M5S per annunciare la presentazione di una mozione per uscire dall’Osservatorio Tav. Quindi la signora Appendino vuole i soldi derivanti dal Tav per realizzare gli interventi, utili e necessari, ma contrasta la realizzazione della Torino-Lione?

Vorrebbe spiegarci come si conciliano queste due esigenze anche a noi? Crede davvero di poter sfottere i torinesi in modo così plateale?
In realtà la povera Appendino non sa come gestire la sua maggioranza: poveretti erano convinti di essere stati eletti per realizzare il programma proposto ai cittadini e si ritrovano tutti i giorni un Sindaco che lo smentisce.
La Torino-Lione è una infrastruttura che si sta realizzando, nessuna mozione la potrà interrompere, e il Sindaco lo sa bene, però per tenere buoni i suoi consiglieri comunali li fa giocare a fare i No Tav. Se non fossimo gente seria ci si potrebbe ridere su, ma noi siamo gente seria e di fronte ad un Sindaco che crede di prendere in giro i cittadini non ridiamo. Sindaco Appendino sia seria.”

Ovviamente quella mozione non farà uscire i binari da Torino, anche se per l’organo di riferimento del Movimento, il sito Notav.info pare di si. Nel frattempo si gongola con bersaglio preferito proprio  Stefano Esposito:

“Con i consiglieri torinesi visibilmente emozionati e felici di compiere questo passo, in questi mesi sostenuti dalla commissione tecnica appositamente nominata per relazionare a 360 gradi sul progetto, compiamo un altro passo avanti in questo lungo cammino che da oltre due decenni ci vede protagonisti. Ringraziamo quindi tutti del lavoro fatto e ripartiamo dalla lotta che ci vedrà impegnati nei prossimi giorni sul nostro territorio (a breve pubblicheremo ulteriori dettagli) e nel sostegno dei tanti No Tav ancora sottoposti a misure cautelari.

Ora c’è già chi vuole sminuire l’atto politico, ma diciamo ai mini-senatori del Pd e affini di mettersi il cuore in pace perchè possono raccontarla come vogliono, ma siccome si chiama Torino Lione e Torino esce dalla tratta, ci dovrebbero spiegare un pò come funziona…”

Alla prossima puntata