Strada dell’Assietta: la riapertura slitta a fine giugno Il maltempo e la troppa neve in alcuni tratti non consentono di terminare i lavori in tempo per il week-end

Il Colle dell'Assietta (Foto Archivio MC))Il Colle dell'Assietta (Foto Archivio MC))

TORINO – Slitta di almeno una settimana la riapertura totale della Strada Provinciale 173 del Colle dell’Assietta. Il maltempo di questi giorni infatti ha impedito lo sgomebero di alcuni tratti in quota dove ancora lame di neve ghiacciata impediscono la messa in esercizio estivo della “Kammerstrasse” più alta e lunga d’Europa, meta di motociclisti soprattutto provenienti dai Paesi del  Nord e di cicloamatori e appassionati di “casa”.

Le operazioni dei cantonieri dei Circoli di Susa e di Perosa Argentina della Città Metropolitanadi Torino per il ripristino e la messa in sicurezza della Strada Provinciale 173 del Colle dell’Assietta, continuano  rallentate dal perdurare delle sfavorevoli condizioni meteorologiche che non hanno consentito e ancora di termianre la sistemazione della strada ex militare. In alcuni punti  la carreggiata è ancora coperta da ammassi nevosi o ghiacciati, così come i versanti sovrastanti. La circolazione stradale non è pertanto ancora possibile in condizioni di sicurezza dal kilometro 6+900 al kilometro 34, vale a dire dal confine del territorio del Comune di Sestriere al Pian dell’Alpe di Usseaux. La riapertura di tale tratto è pertanto rinviata dal 15 giugno a data da destinarsi, fino al venir meno dei pericoli per la sicurezza.

Il Servizio Esercizio Viabilità  della Città Metropolitana di Torino ha ipotizzato come possibile data per la riapertura venerdì 24 giugno, ma una decisione definitiva sarà presa dopo le verifiche tecniche previste nei prossimi giorni.   La Strada Provinciale 173 è di proprietà dalla Città Metropolitana di Torino dal Km 6+900 al Km 36, mentre dal Km 0 al Km 6+900 è ora di di proprietà del Comune di Sestriere che l’ha acquisita definitivamente dal Demanio Militare . La Città Metropolitana continua però a curare la manutenzione dell’arteria anche in un tratto lungo 2.400 metri di proprietà della “capitale olimpica” , dal Km 4+500 al Km 6+900.

Ricordiamo che la settimana scorsa, il tavolo di concertazione sulla regolamentazione estiva della circolazione sulla Strada Provinciale 173 – a cui partecipano la Città Metropolitana di Torino, i Sindaci dei Comuni interessati, la Regione Piemonte l’Ente Parco Alpi Cozie, il CAI e il Consorzio Forestale Alta Val Susa – ha concordato per i mesi di luglio e agosto la consueta chiusura al traffico motorizzato il mercoledì ed il sabato dalle 9 alle 17, da Pian dell’Alpe (kilometro m 34) al Colle Basset (incrocio con la strada di Sportinia, al km 5+200).