Suor Rosaline dall’Africa in Valle di Susa per “Tengo al Togo”

tengo-al-togo

BUSSOLENO – La Togo, giù nel golfo di Guinea, alla nostra valle in passo non è breve. Lo sarà di più nel fine settimana grazie alla presenza Suor Rosaline, che in terra africana gestisce l’orfanatrofio di Tohoun. E’ l’associazione “Tengo al Togo” che ha organizzato la visita. “Abbiamo pensato di organizzare un incontro con lei che coinvolga, oltre a Tengo al Togo, anche i gruppi parrocchiali, gli scout e le persone interessate a conoscere e poi eventualmente sostenere l’attività di Suor Rosaline e della sua congregazione” dicono i volontari. L’incontro si terrà il domenica 25 settembre prima alla messa a Villar dora alle ore 11, poi il pomeriggio alla messa della 18 a Bussoleno e infine con una presentazione alle 19 presso il salone salone don Vighetto. Suor Rosaline segue anche un progetto sanitario, che copre ormai cinque realtà togolesi; in sostegno c’è la partecipazione di FarmaOnlus, di Farmauniti, di Mylan generici, di Lierac che finanziariamente o con materiale, sostengono in maniera significativa. Il Progetto Sanitario copre l’età della prima infanzia, scuole elementari e medie, e la collaborazione con un piccolo ospedale ad Asramà. Nel progetto c’è anche un centro che si occupa di Aids, della cura e, soprattutto, la prevenzione attraverso momenti informativi. “Noi ci teniamo al Togo, e voi?“.