Le due sorelle Bellando, Rosanna e Marisa, suore da 50 anni

Suor Rosanna e suor Marisa BellandoSuor Rosanna e suor Marisa Bellando

CONDOVE – Oggi suor Rosanna, dopo i voti Laura, e suor Marisa, poi Cristina, hanno festeggiato i cinquant’anni dalla loro consacrazione. Con loro c’erano le consorelle e i familiari stretti.

Suor Rosanna suora nell’Istituto delle Suore Missionarie della Consolata di Torino entrò novizia nelle missionarie il 18 ottobre del 1964 e fu consacrata tre anni dopo il 22 maggio del 1967. Prima prestò servizio nella casa di cura di San Mauro Torinese poi cominciò il suo viaggio nel mondo. Eccola dal 1968 al 1972 in Inghilterra per gli studi infermieristici e di ostetricia. Poi il sud America, tra il 1973 e il 1979 nella Missione Roraima in Brasile e dopo in Venezuela. Ritornò in Inghilterra come responsabile della Casa Sorelle studenti fino al 1982 e da li partì per l’Etiopia. Ad oggi, tracciando un bilancio del suo servizio, suor Rosanna è stata in Etiopia 22 anni con un’interruzione in Europa per 10 anni. Adesso è presso la casa dell’Istituto Suore Missionarie della Consolata di Venaria Reale.

Suor Marisa entrò in collegio come studentessa a Susa presso le Suore di San Giuseppe. Lì scoprì la sua vocazione e nel 1964 venne consacrata. Terminati gli studi iniziò la sua professione di maestra elementare presso la Scuola Parificata di Susa. Anni d’insegnamento che l’hanno vista crescere tante generazioni di giovani allievi di Susa e del circondario che ancora la ricordano come ottima insegnante ed educatrice. Terminato il periodo d’insegnamento divenne Madre Superiora gestendo il non semplice accorpamento con le consortelle di Asti e Torino. Adesso si occupa della Casa Madre di Susa e della Casa di Assistenza per Anziani di Sant’Antonino.

In servizio per la comunità

Ad entrambe è arrivato l’abbraccio delle famiglie, delle tantissime persone che le hanno conosciute e le stimano per il servizio che hanno fatto per la comunità e di quanti la vita le ha portate a frequentare. A vederle non sembrano sorelle: una è alta l’altra no, una è ordinata l’altra non proprio, ad una piace la valle l’altra l’avrebbe vista solo in cartolina. Hanno Mattie, paese d’origine della famiglia e Condove dove sono cresciute, nel cuore.  Entrambe sono dotate di carisma, una memoria infallibile e un’inesauribile volontà. Ah! Dimenticavo. Una delle due ad ogni festa sforna una meravigliosa torta al limone.