Susa appalta a privati le immagini delle videocamere Verranno riprese tutte le isole ecologiche

videosorv

SUSA – E’ dal 2006 che in città c’è un sistema di videosorveglianza urbana. Le telecamere riprendono le aree più sensibili; ora l’amministrazione vuole estendere la videosorveglianza in altre zone cittadine. L’idea è di integrare al sistema della videosorveglianza già in funzione sopratutto le isole ecologiche della città. Il comune dichiara di non avere personale da poter impiegare in questa mansione  e di non avere una struttura organizzativa interna che possa svolgere con puntualità questa attività. L’ufficio tecnico comunale, interpellato in proposito, non dispone di personale dotato della necessaria professionalità nel settore della videosorveglianza e neppure in altri uffici del comune ci sono impiegati che abbiano i requisiti necessari. Dunque che fare? Il servizio verrà appaltato ad una ditta esterna che potrà controllare con le telecamere i cittadini. Specificano dall’amministrazione: “Il servizio sarà affidato a una ditta specializzata in materia di sicurezza e trattamento dei dati personali, in quanto la videosorveglianza del territorio prevede la redazione di documenti di verifica e controllo, nonché l’istruttoria di una pratica da trasmettere alla Commissione Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso la Prefettura di Torino e l’elaborazione di un regolamento Comunale per la gestione del sistema”. La spesa per la gestione e le nuove telecamere sarà di 6 mila euro.