Susa, è bagarre in Consiglio Comunale sul Campo Quaglino Walter Sottemano, consigliere e capo gruppo, sarà nella nuova società calcistica di Susa

Il campo da calcio Quaglino di SusaIl campo da calcio Quaglino di Susa

SUSA – Se fosse rugby si chiamerebbe terzo tempo, lo spazio che le squadre appena finita la partita si prendono per tirare il fiato a case fatte. Qui invece si parla di calcio o meglio delle società che l’organizzano e il campo dove si gioca. L’argomento è noto: la società che fino allo scorso mese portava in giro per l’Italia il nome di Susa ha traslocato a Bussoleno. Troppe spese e nessun incontro con l’amministrazione sono gli ingredienti dell’addio della “corazzata” Union verso altri lidi. Al Comune di Susa non è rimasto altro che lamentare la scarsa attitudine della società Union verso le scuole calcio dei ragazzini. Il fatto poi che la ormai ex Union Valsusa gestisca decine di squadre giovanili e abbia un accordo tecnico  per le stesse con il Torino Calcio non è stato non è stato da stimolo, evidentemente, per trovare un accordo.

L’interpellanza del gruppo d’opposizione “La nuova Susa”

Mercoledì 26 luglio, in Consiglio Comunale, è stata presentata e discussa un’interpellanza presentata dalla lista d’opposizione “La nuova Susa” già ampiamente dibattuta fuori dalla mura di Palazzo Buttis sulle pagine web degli esponenti dell’attuale maggioranza. “Abbiamo portato all’attenzione un tema, quello dell’associazionismo– dice il consigliere Giuliano Pellissero- totalmente dimenticato dalla giunta Plano. Non hanno interesse al mondo dell’aggregazione sportiva e non, ricordo che il loro impegno è pari a zero euro, tolto il contributo alla Pro Susa. Noi riuscivamo gestendo meglio le risorse ad aiutare le associazioni. Questa vicenda del campo sportivo poi denuncia la loro completa mancanza di programmazione e volontà di confronto“.

VEDI ANCHE: http://www.lagenda.news/susa-minoranza-attacca-plano-campo-squadra-calcio/

Durante il consiglio la lista ha chiesto un’interruzione dei lavori per poter ascoltare i vertici dell’Union B.B. – presenti in sala con i massimi vertici associativi. Plano ha preferito glissare, non concedendo l’interruzione, “come invece avvenuta altre volte su altri argomenti forse più cari al sindaco Plano” dicono dall’opposione.

Una nuova squadra di calcio

Alle cronache adesso c’è la volontà a Susa di costituire una nuova società sportiva. L’ha dichiarato il consigliere comunale e capo gruppo della lista Plano Walter Sottemano sulle pagine del giornale “La Valsusa” : “Mercoledì 2 agosto saremo infatti dal notaio a formalizzare la nascita della società. Poi certamente ci presenteremo con una prima squadra a disputare il campionato federale di Terza Categoria, ma il nostro scopo vero, lo ripetiamo, è quello di dare grande spazio ai più giovani”. Nei corridoi del palazzo corrono già diverse voci sull’opportunità che un consigliere comunale sia il deus ex machina o addirittura il Presidente di una società nata ad hoc che magari riceverà contributi e utilizzerà strutture comunali. Ma questo è un altro capitolo, il terzo tempo è finito.