La tappa del Piemonte dello SpidiTour2017 approda a Susa: circa 100 partecipanti in moto all’appuntamento di portata nazionale. L'organizzazione locale a cura del negozio Motoline, in collaborazione con Ascom e il suo progetto AlpsMoto.Tours e il Motoclub Susa&Adventure

L'arrivo al Col du Galbier (Foto www.menatworkstudio.to per www.alpsmoto.tours)L'arrivo al Col du Galbier (Foto www.menatworkstudio.to per www.alpsmoto.tours)

SUSA – Parte da Collegno e arriva a Susa sabato 15 luglio  la tappa del Piemonte dello SPIDI Tour: un appuntamento per biker giunto alla sua terza edizione e organizzato dalla nota casa produttrice di abbigliamento per moto che quest’anno amplia il suo raggio d’azione e diventa internazionale. Oltre alle sei tappe italiane (Lazio, Lombardia, Puglia, Piemonte, Sicilia e Veneto) se ne aggiungono altrettante “europee”: due in Francia, due in Spagna, una in Portogallo, una Croazia.

A proporre e organizzare l’evento quale official dealer piemontese dei prodotti  Spidi è l’azienda Motoline  che ha la sede principale a Collegno e un negozio a Susa il cui titolare Renato Longo racconta come ha avuto questa occasione per il territorio della Valsusa , ancora una volta scelto quale fondale per un appuntamento motoristico da una azienda internazionale.

“Tocca a noi rivenditori ogni anno proporre un tour per candidarsi a ospitare la tappa. Poi Spidi valuta e, scegli ee decide. Noi ci siamo attivati e grazie alla collaborazione dell’Ascom di Susa. Con Patrizia Ferrarini e alcuni amici del Motoclub Susa&Adventure abbiamo scelto il classico Tour dei 5 Colli che è proposto dal progetto Ascom di accoglienza  turistica per il mototurismo in Valsusa AlpsMoto.tours. Loro ci hanno dato le tracce gps, le foto e la descrizione dell’itinerario. A Spidi è piaciuto a  Natale abbiamosaputo che ci era stato assegnato. I ragazzi del Motoclub invece ci accompagneranno lungo tutto il percorso. I parecipanti saranno divisi in gruppetti da 10 moto e ognuno di loro avrà una guida.  

Una bella soddisfazione e una bella vetrina per il territorio. Anche perché Spidi realizzerà un reportage che verrà pubblicizzato sui sito aziendale e pubblicato sulle riviste di settore. Ringrazio anche la Città di Susa che ci ha dato il patrocinio per l’evento e l’ha inserito nel calendario delle manifestazione estive. 

L’idea è ovviamente di allargare il network di itinerari, ma anche di muovere e creare un popolo di moto traveller oltre i confini nazionali. Per cui il nostro giro – quasi 300 kilometri – che toccherà Moncenisio, Télégraph, il mitico Galibier , il Lautaret, per poi rientrare via Briançon e Colle della Scala in Italia a Bardonecchia e quindi scendere a Susa è perfetto. Il gruppo dei partecipanti ha già ad oggi superato gli 80 equipaggi e sarà ancora possibili iscriversi all’ultimo momento domattina a Collegno”.

Ma non è tutto: la sicurezza in moto e sulle strade è uno degli obiettivi del Progetto AlpsMoto.tours: troppe volte infatti i motociclisti sono vittime di incidenti nel week-end sulle nostre strade, e solo in parte per la condotta di pochi – e non mototuristi – biker che scambiano la Valsusa per una pista. Il più delle volte, come le cronache raccontano, è piuttosto il contrario.

Per cui grazie alla collaborazione ed alla disponibilità del Sostituto Commissario Ezio Aime, Comandante della Sottosezione di Polizia Stradale di Susa i partecipanti allo Spidi Tour Piemonte 2017 al loro rientro in Italia a Bardonecchia saranno accolti e scortati da una staffetta composta una pattuglia “motomontata” della Polizia Stradale che li accompagnerà anche nel giro del centro Storico di Susa prima di arrivare al negozio di Motoline, presso l’Ufficio Turistico di Susa per festeggiare la giornata insieme agli organizzatori.

Un tratto della salita al Galibier

Un tratto della salita al Galibier (Foto www.menatworkstudio.to per alpsmoto.tours

Di seguito Il programma della tappa piemontese dello SpidiTour

  • 8.00 Ritrovo presso il negozio Motoline in Corso Francia 308/A a Collegno  per registrazione e consegna welcome pack
  • 8.30  Partenza per il Tour
  • 10.00-10.30  Colle del Moncenisio – checkpoint
  • 12.00-10.30  Col du Télégraphe – checkpoint
  • 13.00   Valloire Ristorante “Le Centre” – pranzo – rifornimento
  • 14.30-15.00  Col du Galibier – checkpoint
  • 16.00  Briancon (forte) – checkpoint
  • 17.00   Colle della Scala – checkpoint
  • 18.00  Tour della Città di Susa e arrivo davanti all’Ufficio del Turismo presso il negozio Motoline

motoline_spiditour_001

Informazioni importanti:

  • Ricordarsi di partire con il serbatoio pieno.
  • In Francia il rifornimento di carburante può essere fatto solo a fronte di pagamento con carta di credito con microchip
  • Se  possibile dotarsi Telepass per il passaggio ai caselli autostradali.
  • Durante tutta la durata dell’evento, sarà garantito il servizio di assistenza e accompagnamento in collaborazione con il Motoclub Susa&Adventure riconoscibili dalla pettorina   con la scritta Staff
  • Per eventuali emergenze sul percorso, un Ffurgune di assistenza e servizio tecnico sarà inoltre messo a disposizione da Motoline: in caso di necessità potrai telefonare al numero +39 339 6048455.
La staffetta motomontata della Polizia Stradale a Susa

La staffetta motomontata della Polizia Stradale a Susa