TIM Italia connessa premia Giaveno: in arrivo la Banda Ultra Larga Da Giugno inizieranno i lavori per la Banda Ultra Larga

Tim Italia Connessa premia Giaveno
GIAVENO – A partire da giugno prenderà avvio su Giaveno il progetto BUL Banda Ultra Larga per le infrastrutture di nuova generazione, fissa e mobile, messe a disposizione da Telecom Italia Tim nell’ambito del contest denominato “Tim Italia Connessa 2015 – Comuni Connessi” promosso da Telecom Italia S.P.A. La Città di Giaveno nei mesi scorsi ha presentato al riguardo un piano di sviluppo digitale per il territorio comunale con l’indicazione di ricadute positive sui cittadini e sulle imprese. Un’iniziativa che ha sposato l’invito a diffondere la cultura dell’innovazione fra le Amministrazioni locali, basata sui benefici della digitalizzazione dei servizi e accolta favorevolmente dalla Tim Gruppo Telecom Italia che in questi mesi ha avviato un tavolo di lavoro con gli uffici comunali competenti, Lavori Pubblici ed Urbanistica. “Se, come ci auguriamo, nelle prossime settimane le autorizzazioni saranno pronte, dal mese di giugno inizieranno i lavori per favorire la diffusione delle tecnologie di nuova generazione fissa, la banda ultra larga BUL sul nostro territorio. – Annuncia il Sindaco Carlo Giacone, che plaude al progetto seguito dall’Assessore al Bilancio Vladimiro Colombo e dal Consigliere delegato ai Lavori Pubblici Marco Carbone. – A breve come Amministrazione Comunale adotteremo il progetto per la  realizzazione di questa importante infrastruttura che interesserà il centro del capoluogo per estendersi, impiegando le canalizzazioni esistenti fino alle borgate, in alcuni punti strategici. Il nostro paese è carente di copertura Adsl e telefonia cellulare, anche se sul nostro territorio esistono già altri operatori altamente qualificati che forniscono servizi di connessione di alta qualità. Con questo intervento a totale cura e costi di Telecom Italia abbiamo l’obiettivo di promuovere la digitalizzazione del paese e sviluppare nuovi servizi digitali per la comunità. Giaveno sarà il primo comune della Valle ad essere servito da queste reti di nuova generazione con la Fibra Ottica.” L’Assessore al Bilancio Colombo che ha seguito il progetto dichiara: “Giaveno ha partecipato al Tim Italia Connessa Contest, con cui Tim ha selezionato le città da cui cominciare a portare la Fibra Ottica per la Banda Ultra Larga. Giaveno è risultata la prima città piemontese ad essere premiata sulle 118 partecipanti in entrambi i concorsi. Significa avere una strada che porta al domani.La maggiore copertura con la Fibra Ottica a Banda Ultra Larga significa portare a migliorare tutti i servizi alla cittadinanza. Con la commissione Bilancio Partecipato stiamo costituendo un Comitato Guida operativo per lo sviluppo piano e ambito di intervento.”  Il consigliere delegato Marco Carbone sta già avviando lo studio per favorire ed estendere il servizio anche alle borgate e di arrivare al 85% di copertura del nostro territorio entro i due anni. Carbone conclude che dotare Giaveno dell’infrastruttura BUL, ha vari significati: implementare la videosorveglianza, implementare la scuola digitale, il sistema di illuminazione pubblica intelligente, oltre a portare connettività e migliorare la ricezione telefonica laddove sia insufficiente. Per la sua morfologia Giaveno potrebbe diventare un modello prototipo per le altre realtà montane ed essere al livello delle altre città europee.