Turismo a Giaveno: le proposte di Per Giaveno su Ufficio Turistico e mercatino delle pulci Tizzani, Ruffino e Mellano: "E' un fatto grave che in una città turistica come Giaveno manchi da oltre un anno l'Ufficio Turistico"

gruppo-per-giaveno-2

GIAVENO – Il gruppo consiliare di minoranza “Per Giaveno” composto da Stefano Tizzani, Daniela Ruffino e Giovanni Mellano esprime la propria preoccupazione sulla questione dell’Ufficio Turistico giavenese, ormai chiuso da oltre un anno. Il tema è stato sottoposto a Per Giaveno anche da alcuni concittadini, recatisi presso il gazebo che il gruppo ripete da vari sabati in occasione del mercato, dove i consiglieri insieme ai sostenitori del gruppo ed al Coordinatore cittadino Forza Italia Stefano Sartore incontrano la popolazione per avere un momento di confronto.

Affermano i consiglieri: “E’ un fatto grave che in una città come Giaveno, che si dice turistica, manchi l’Ufficio Turistico, punto che dovrebbe avere una funzione di collegamento e raccordo tra l’Amministrazione, i cittadini, i visitatori e le attività commerciali.”

Continua per Giaveno: “Guardiamo alla vicina e più piccola Coazze: essa gode di un ufficio turistico ben funzionante, mentre a Giaveno, con i suoi circa 17 mila abitanti, esso non è ancora stato coperto nonostante il bando del 20 ottobre sia ormai scaduto a dicembre. Pare che l’Amministrazione abbia abdicato al proprio ruolo, il quale viene sopperito dalle due associazioni dei commercianti – Unarco e Associazione Centro Storico – e dai Proprietari del Centro Storico, a cui va il nostro plauso, i quali per sopravvivere si adoperano alacremente per supplire alle mancanze dell’Amministrazione.” “Riteniamo – concludono Tizzani, Ruffino e Mellano – che sia ora che l’Amministrazione prenda una decisione e riapra l’Ufficio Turistico, considerando che siamo giunti ormai a metà mandato.”

Altro tema inerente al turismo molto caro a Per Giaveno è il Mercatino delle Pulci del Centro storico. Affermano infatti: “Presso il nostro gazebo del sabato siamo stati contattati da alcuni espositori, i quali lamentano un progressivo decadimento del Mercatino, con diminuzione dei banchi ed abbassamento della qualità della merce. Gli espositori ci hanno comunicato di essersi già rivolti al Comune, ma senza riscontro ed ora si sentono abbandonati dall’Amministrazione.”

Proseguono i Consiglieri: “Riteniamo che occorra riqualificarlo, abbattendo i costi e riducendo il plateatico. A nostro parere è meglio incassare meno ma innalzarne il livello, puntando sulla qualità e non sulle cineserie, e incentivare la partecipazione ad esso, creando una virtuosa e sana concorrenza tra banchi di livello. Occorre restituire al mercatino delle pulci di Giaveno l’attrattività che aveva un tempo. La soluzione che noi proponiamo è che l’incasso del Comune relativo al mercatino venga reinvestito nel mercatino stesso e che venga abbassato il costo del plateatico.