Tutti a piedi a Sant’Antonino con il Fitwalking Preacco: "Un ringraziamento particolare va alla Polisportiva Comunale"

Foto  Polisportiva

S.ANTONINO – 441 chilometri  percorsi, meglio di Forrest Gump!!! E poi nel 2015 sono stati svolti 79 allenamenti non da un americano ma dagli atleti del corso di Fitwalking che é nato in paese nel 2013 da una collaborazione fra l’Amministrazione Comunale, ASL TO3 e la Polisportiva Comunale e che da allora é diventata una realtà radicata sul nostro territorio. Il 17 dicembre 2015 si é chiuso il corso annuale che ha visto la partecipazione di 28 atleti nei corsi del pomeriggio e di 8 nel corso estivo serale, con un gruppo consolidato di 24 atleti per il 2016; per i corsi estivi se ne riparlerà a maggio. Durante la cena di fine corso sono stati premiati tutti gli atleti con un particolare riconoscimento ai primi tre aventi il maggior numero di presenze. Ricordiamo che i corsi sono aperti a tutte le persone di qualunque età e con qualsiasi preparazione fisica, ricordando che l’ obiettivo é la promozione della salute.  Ricorda il sindaco Susanna Preacco: “Un ringraziamento particolare va alla Polisportiva Comunale locale che, con impegno e professionalità, permette lo svolgimento di questi corsi che, particolare da non dimenticare, sono tenuti dagli Istruttori Federali di Fitwalking Roberto Comolini e Flora Giacometti“. Chi vuol cimentarsi con questa pratica che non è solo sportiva, ma di aggregazione sociale, può trovarsi tutti i martedì e giovedì dalle ore 16,30 alle ore 17,30 in piazza della Pace.

Ma che cos’è il fitwalking? E’ la cosiddetta “arte del camminare”, un modo di praticare il cammino che ne evidenzia tutte le potenzialità e va oltre il semplice passeggiare o correre. Il termine inglese significa letteralmente “camminare per la forma fisica”; è il denominatore comune per tutte le attività di cammino che escono dalla normale locomozione quotidiana e diventano attività motorio-sportiva, per il tempo libero e per il relax, per il divertimento, per il fitness, per la salute, per il benessere, ma che mantengono la comune radice del camminare bene. “L’arte del fitwalking” sta proprio nella scoperta che non è sufficiente camminare per fare al meglio la passeggiata, il trekking, lo sport, il tour culturale e turistico o l’attività salutistica, ma è necessario camminare bene, ossia camminare osservando una corretta meccanica del movimento, acquisita conoscendo e praticando la tecnica del fitwalking. Una tecnica semplice ma indispensabile per trasformare il normale camminare in forma sportiva ed adatta a tutti.