Ubriaco alla guida del camion distrugge balconi e macchine a San Giorio Fermato dai cittadini gli è stato sequestrato il camion dai Carabinieri

Il centro di San GiorioIl centro di San Giorio

S.GIORIO – Venerdì notte un autotrasportatore slovacco di 57 anni, dopo essersi perso, ha imboccato la strada che lo ha condotto all’interno del piccolo centro abitato di San Giorio. A causa delle grandi dimensioni del camion, nel transitare all’interno della via Carlo Carli, l’autotrasportatore ha letteralmente sradicato alcuni balconi ed anche danneggiato alcuni mezzi parcheggiati lungo la strada.

Dopo aver aver causato i danni si è allontanato dal centro abitato come se nulla fosse. L’autotrasportatore è stato seguito e fermato dopo pochi chilometri da alcuni residenti che, pretendendo il risarcimento dei danni, hanno chiamato i Carabinieri che sono intervenuti poco dopo sul posto. Dopo aver constatato i danni causati i Carabinieri della Radiomobile di Susa si sono accorti che l’autotrasportatore poteva essere sotto l’effetto dell’alcol.

“Ho bevuto ma ero già fermo!”

L’uomo però, credendo di conoscere sufficientemente la legislazione italiana, si è subito difeso chiarendo ai militari che, non essendo in quell’esatto momento alla guida del mezzo, non poteva essere sanzionato per guida in stato di ebbrezza e che inoltre non sarebbe ripartito prima della mattina seguente proprio per riposarsi e far abbassare il livello di alcolemia nel sangue. I militari sono stati al gioco e quindi non hanno proceduto nell’immediatezza ad elevare alcuna sanzione nei confronti dell’uomo. I Carabinieri si sono allontanati e si sono appostati nelle vicinanze per verificare se effettivamente l’autotrasportatore avesse passato la notte fermo.

Fermato per ubriachezza

L’uomo tuttavia, passato del tempo e sentendosi al sicuro è risalito sul camion ed è ripartito verso Susa. Ai Carabinieri della Radiomobile di Susa è bastato un solo minuto per fermarlo e contestargli la guida in stato d’ebbrezza, riscontrato con valori ben al di sopra del massimo consentito e sequestrargli il camion.