Un fine settimana di stupido vandalismo Carta e cartoni incendiati e gabbiotti per gli attrezzi devastati il triste divertimento di giovanissimi vandali

VILLARBASSE – È cominciato con un fuocherello di cartoni ed è finito con un contenitore per la carta incendiato il raid di bravate di giovanissimi villarbassesi che lo scorso fine settimana avevano forse molto tempo a disposizione e poche idee intelligenti su come trascorrerlo. Il fuoco a pezzetti di cartone che si sono trasformati in cenere e fumo senza far danni è stato appiccato giovedì sera in piazzale Mistrot, dove fra i vari bidoni di conferimento dei rifiuti differenziati c’è anche quello di plastica bianca su rotelle che contiene appunto carta e cartone.  La sera successiva, verso le 22, a prendere fuoco, sempre per un atto vandalico di giovanissimi che sono stati visti da chi transitava nei paraggi, è stato l’intero contenitore per il conferimento della carta situato in via san Rocco all’altezza della Cappella del santo. Questa volta, per spegnere le fiamme, sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco chiamati dai residenti impensieriti che ora si rammaricano anche per altri stupidi atti vandalici  perpetrati nello stesso fine settimana contro i gabbiotti che in via san Rocco servivano come rimessaggio per gli attrezzi di coltiva orti e giardini, e che  ora sono sfondati e rotti, e contro i contenitori per l’acqua, adesso inservibili. “Atti vandalici stupidi di giovanissimi, non i primi in un paese che stava attraversando un periodo tranquillo – hanno commentato dalla Polizia locale – Lo scorso anno furono scritte sui muri del cimitero a portarci all’individuazione di ragazzini minorenni per i quali decidemmo di applicare, invece della sanzione, ciò che il nostro regolamento Comunale prescrive, impegnandoli nella risistemazione di ciò che avevano imbrattato e coinvolgendo anche i genitori”.   Quest’anno invece, aggiunge ancora la Polizia locale, a essere preso di mira da scritte e disegni è stato il passaggio pedonale che collega le scuole con il nuovo parcheggio, ancora chiuso e non provvisto di illuminazione: “In futuro nella zona e in diversi punti che sono più di altri teatro di micro vandalismo e di piccola criminalità verranno installate telecamere di sorveglianza. Nello specifico, una sarà posizionata vicino alla scuola elementare con la possibilità di controllare la piazza e il passaggio pedonale, una sorveglierà la piazza del Municipio e la terza l’impianto sportivo, e tutte saranno collegate con il Comando dei Carabinieri”.