Un libro sugli Alpini della Grande Guerra a cura di Pierluigi Scolè Pagine sulla medaglia al valore Valerio Vallero

alpino

MILANO – E’ in uscita in queste settimane a cura dell’Associazione Nazionale Alpini, Ufficio Studi e Centro Storico, un importante volume, il primo di una collana, dal titolo: “Degni delle glorie dei nostri avi, Alpini e Artiglieri da montagna decorati nella Grande Guerra 1915-1918”. L’autore è lo studioso Pierluigi Scolè che scrive nella prefazione: “La ricorrenza del centenario della Grande Guerra 1915-18 vede l’Associazione Nazionale Alpini in prima fila con iniziative di ampio respiro, di durata pluriennale, finalizzate a rendere il degno omaggio e riconoscimento a quanti vennero chiamati a vivere in prima persona quegli avvenimenti ormai lontani nel tempo, ma dei quali è quanto mai opportuno mantenere vivo il ricordo. Non fosse altro perché il nostro presente di pacifica convivenza tra i popoli occidentali, è largamente debitore delle esperienze maturate nelle due guerre mondiali e delle sofferenze patite dai padri in quegli scenari di una tragicità che tutti auspichiamo irripetibile“. Un volume di 300 pagine completo di testi, schede bibiografiche e arricchito da fotografie. Un libro che non deve mancare nelle case degli appassionati e dei soci dell’ANA. C’è anche un parte interessante relativa al segusino Valerio Vallero, morto nella conquista del Monte Nero.

Pierluigi Scolè, Degni delle glorie dei nostri avi, Alpini e Artiglieri da montagna decorati nella Grande Guerra 1915-1918, ANA Milano, 2016