Una nuova area con 9 posti letto al Pronto Soccorso di Susa

ospedale susa 9

SUSA – Pronta e operativa la nuova area dedicata all’Osservazione Breve Intensiva (OBI) del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Susa. Nuovi posti letto che permetteranno il potenziamento della gestione dell’emergenza e il miglioramento della qualità dell’asssistenza. “Si tratta di un’area della Medicina e Chirurgia d’Accettazione e Urgenza (MCAU) nella quale i pazienti non critici vengono trattenuti per approfondimenti necessari a chiarire la diagnosi o per il monitoraggio del quadro clinico e che consente di garantire maggiore appropriatezza nei ricoveri o nelle dimissioni, innalzare la qualità dell’assistenza e ridurre i tempi di attesa in Pronto Soccorso. I lavori, iniziati nel mese di ottobre e durati poco più di un mese, hanno permesso la realizzazione di ben 9 posti letto dedicati appunto all’osservazione dei pazienti in Pronto Soccorso (in luogo degli attuali 4). Tutta l’OBI è così da oggi dotata di specifici testa letto con luce di cortesia e campanello oltre alla presenza dei gas medicali necessari alla migliore assistenza. Quest’area di nuova realizzazione, dotata di tutti i comfort necessari, costituisce un ulteriore tassello di attenzione verso il presidio segusino, volto proprio a garantire la gestione dei casi di emergenza-urgenza più complessi, evitando altresì le tanto indesiderate situazioni di sovraffollamento, ovvero di barelle in corridoio. Inoltre, la presenza di uno spazio dedicato per la gestione clinico-assistenziale dell’osservazione breve intensiva costituisce una scelta funzionale anche per gli stessi operatori sanitari, poiché facilita enormemente l’attività clinica dell’emergenza-urgenza, permettendo, pertanto, una migliore focalizzazione delle attività sul paziente. Grazie ai percorsi diagnostici e terapeutici messi di recente a punto, l’attivazione della nuova Osservazione Breve Intensiva favorisce inoltre la collaborazione tra le varie Strutture operative nella gestione dei pazienti.”: spiegano con un comunicato stampa dall’AslTo3.