Una nuova Casa dell’Acqua a Giaveno: approvata la mozione del M5S Il commento del Consigliere Federico Giovale Alet

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio a Giaveno, Federico Giovale AletIl capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio a Giaveno, Federico Giovale Alet

GIAVENO – Durante l’ultimo Consiglio comunale del 29 Aprile è stata approvata la mozione per l’installazione di una  nuova Casa dell’Acqua promossa dal Movimento 5 Stelle. Ecco il commento del Consigliere pentastellato Federico Giovale Alet: “Nel consiglio del 29 Aprile siamo riusciti a far approvare la nostra mozione che richiedeva l’installazione di un’ulteriore Casa dell’Acqua, oltre a quella già esistente nel Piazzale Operatori di Pace. Il tema dell’acqua,come bene pubblico primario, è uno dei punti fondamentali del M5S ma dopo il referendum del 20 maggio 2011 non ha trovato grande considerazione, da qui l’idea della Casa dell’Acqua, un progetto che intende promuovere l’utilizzo dell’acqua pubblica di qualità. Rappresenta un piccolo ma concreto esempio di sostenibilità, grazie al quale le abitudini di migliaia di persone cambiano attraverso l’utilizzo di contenitori riutilizzabili e riciclabili. Questo a sua volta si traduce in una diminuzione della circolazione di plastica riducendo le emissioni di CO2 nell’atmosfera e permettendo un risparmio materico ed energetico. Ma non solo: grazie ad essa i cittadini possono avere un risparmio significativo rispetto all’acquisto di acqua  minerale in bottiglia. Rispetto a quella già esistente, la  nostra  mozione prevede che la nuova installazione avvenga in una  zona più centrale  e la sua collocazione in Piazza Mautino, come dichiarato dalla maggioranza in Consiglio, soddisfa questo criterio. Infine, come ribadito nella discussione , chiediamo che  il Comune opti per un operatore che non faccia ricadere alcun genere di costo sull’amministrazione e che analizzi periodicamente la qualità dell’acqua come previsto dalla legge.”