Unione Musicale Condovese, una banda dai 10 agli 82 anni

Unione Musicale Condovese - santa Cecilia 2016Unione Musicale Condovese - santa Cecilia 2016

CONDOVE – Una banda per tutti, dai 10 agli 82 anni. È l’Unione Musicale Condovese, formazione bandistica diretta dal maestro Gianluca Calonghi che conta 55 componenti, oltre ai 40 allievi distribuiti tra i corsi di strumento, propedeutica musicale e banda giovanile. L’Unione Musicale Condovese vanta una lunga storia che parte nel 1839, anno della sua fondazione. “Nei decenni prima del Novecento si hanno già notizie dell’organizzazione di diverse feste di Santa Cecilia che attiravano migliaia di persone in paese. Nel 1914 si forma la banda della Società Cooperativa Musicale, che tutti chiamavano la Banda Rossa, ma lo scoppio della prima guerra mondiale ne limita temporalmente l’attività. Finita la guerra, nel 1919, dalla fusione della Banda Rossa e della vecchia formazione nasce l’Unione Musicale Condovese”: raccontano i musici di Condove. La seconda guerra mondiale impone una pausa all’attività musicale, che riprende con i nuovi allievi che entrano nel dicembre del 1945, guidati dal maestro Agostino Col, detto “Giusepin”. Un anno significativo è senza dubbio il 1969 quando, per la prima volta, nelle fila della banda ci sono due ragazze: Alida Giuliano al clarinetto e Wilma Martin come portabandiera. Nel 1980 la bacchetta passa al maestro Gioachino Scomegna: i successivi vent’anni sotto la sua guida sono all’insegna dell’innovazione e del rinnovamento. Si passa da una banda “da sfilate” a una banda “da concerto”, si modifica il repertorio, cambia il modo di gestire le prove e gli impegni da affrontare: si effettuano le prime incisioni discografiche, si partecipa a diverse trasmissioni televisive, a grandi festival di musica all’estero (Svezia, Belgio, Germania), e soprattutto al nascente mondo dei concorsi di musica per bande. Fra gli anni Ottanta e Novanta l’Unione Musicale Condovese viene premiata nei concorsi di Arezzo, Racconigi, Pesaro e Riva del Garda. “Grazie all’acquisizione di queste esperienze, nel 1993, con la circostanza delle celebrazioni per i 90 anni della Bandiera dell’Unione Musicale Condovese, si organizzò la 1° edizione del Concorso Regionale alla memoria del Comm. Giovanni Panzini, stimato personaggio politico locale del tempo e per molti anni Presidente Onorario della nostra Società”: ricordano i bandisti.
Ma arriviamo all’attualità, nell’ultimo decennio si registra fermento e numerose produzioni artistiche degne di nota: il progetto “Mingus in banda” con un quartetto jazz, la partecipazione alla serata finale del Grinzane Festival, l’inaugurazione del cortile della Reggia di Venaria, i concerti a Torino per la Notte bianca delle Olimpiadi Invernali e per il simposio internazionale di Terra Madre, la conquista del Primo premio alla rassegna di bande musicali di Frankfurt am Oder – Slubice (Germania – Polonia) nel 2005, e del Secondo premio al Concorso Internazionale di bande da concerto a Malgrat de Mar (Spagna) nel 2007.

L’Unione Musicale Condovese è una formazione con una lunga tradizione, attiva, giovane e guidata dalle nuove generazioni: il presidente è il venticinquenne Andrea Venera; a dirigere la banda dal 2001 è invece il maestro Gianluca Calonghi, classe 1976, diplomato in clarinetto al Conservatorio di Torino con il massimo dei voti. La banda di Condove è inoltre sinonimo di formazione musicale, per tutte le fasce d’età. Oltre ai corsi strumentali è attivo, per i bambini più piccoli, il laboratorio Gioco Musica Banda. “Da circa 3 anni è presente anche la banda giovanile che ha l’obiettivo di permettere agli allievi di avere un’esperienza di musica di assieme prima di entrare a far parte della banda. Nella banda giovanile sono anche presenti alcuni dei giovani che sono appena entrati in banda in modo da avere un gruppo eterogeneo dal punto di vista strumentale e per permettere una maggiore aggregazione tra i giovani”: concludono i musici condovesi.