Usseaux: al via il week-end di “Legninvalle”. Tutto quello che si può fare con questa risorsa qui c’è! La manifestazione è dedicata alla promozione e valorizzazione della filiera legno nelle vallate alpine quale elemento di economia e urbanistica

Legni in Valle a UsseauxLegni in Valle a Usseaux

USSEAUX – E’ stato dato il via oggi in Borgata Fraisse di Usseaux alla 6^ edizione di Legninvalle un evento fieristico dedicato al tema della promozione e valorizzazione della Filiera Foresta-Legno Locale, un evento su cui il Comune gioiello della Alta Val Chisone scommette da anni e con successo. Soprattutto perché è diventato un esempio di restylng e riqualificazione urbanistica, con i materiali tradizionali, che gli è valso, fra tutti gli altri riconoscimenti, quello di essere uno dei Borghi Più Belli d’Italia, fra i pochi nelle Alpi piemontesi, che si possono fregiare dello titolo.

Per l’edizione 2017 il programma ricalca quanto già realizzato negli anni precedenti; accanto all’expo e ai convegni tematici verrà riproposto il raduno internazionale di segherie mobili così come i workshop teorici e pratici: CasaClima e Naturalmente Paglia. La domenica mattina verrà inoltre riproposta la ciclo-turistica non competitiva tra le 5 borgate di Usseaux con partenza e arrivo in fiera. La manifestazione è patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino, dall’Unione Montana dei Comuni Olimpici della Via Lattea e da Torino Turismo e Provincia.

Ospite della manifestazione sarà il Comune di Coazze con il quale dallo scorso maggio si è avviata una collaborazione sul tema della valorizzazione e promozione della risorsa Legno Locale.

Il sindaco di Usseaux Andrea Ferretti 

“Il legno è un tema di particolare importanza per il territorio di Usseaux , per le Valli del Chisone e Alta Valsusa e, più in generale, per tutto il territorio della Regione Piemonte che ad oggi conta di una superficie boschiva superiore a 900.000 ettari, pari a circa il 40% della superficie complessiva. Una superficie rilevante di cui circa il 70% si trova in ambito montano e rappresenta certamente un’opportunità di crescita e sviluppo per le nostre comunità locali e non solo.

Proprio per questo – come nelle passate edizioni – per la realizzazione dell’evento sono state strette importanti collaborazioni con il CasaClima Network Piemonte e Valle d’Aosta, l’Uncem Piemonte, con la Segheria Mobile Boratt Petrolo del Canton Ticino, con l’Associazione LegnoUrbano, con l’Associazione Naturalemente Paglia, con l’impresa SaDiLegno / 12-to-Many del Friuli Venezia Giulia e con il GAL Escartone e Valli Valdesi.  Per questa edizione si rinnova inoltre la collaborazione con l’Ufficio Forestale della Valli Chisone e Germanasca a cui è stata recentemente rinnovata la convenzione.”

Ferretti, lei i mestiere è architetto e consulente Casa Clima. Cosa manca alle nostre Valli per valorizzare al meglio la filiera? Dico solo un parola: Alto Adige. Perché là – o in Savoia si – e qui non ancora a sufficienza?

“Le  diverse essenze  e le diverse parti delle piante sono adatte a produzioni differenti. Dobbiamo lavorare in ottica di filiera e, il modello cui tendere deve integrare insieme l’edilizia con produttori di mobili e oggetti di design e artigianato. Per quanto riguarda le case, l’obiettivo investire nelle Valli  dove nasce la filiera con il maggior utilizzo possibile inn architettura, nel recupero edilizio anche in chiave di risparmio energetico, oltre che di estetica. Mentre gli oggetti in legno potranno essere venduti anche all’estero. Questa differenziazione permetterebbe di valorizzare al massimo ogni singolo albero. E’ vero, siamo indietro, ma la strada è intrapresa.”

Il programma:

Venerdì 28 luglio

La giornata del venerdì sarà dedicata ai professionisti (geometri, architetti e ingegneri), con l’organizzazione di un workshop teorico-pratico dal titolo “Efficienza Energetica e Qualità Edilizia nei Territori Alpini”. Il workshop, organizzato dal CasaClima Network Piemonte VdA e da alcune aziende partner del territorio, sarà suddiviso in due sessioni, accanto alla teoria verrà proposta una parte pratica dove i professionisti potranno confrontarsi direttamente in  prove dirette su sistemi e soluzioni tecnologiche specifiche. Il seminario riconoscerà crediti formativi per i professionisti e avrà una durata di sei ore.

Sabato  29 luglio

Nella mattina di sabato 29 luglio si terrà il convegno dal titolo “Strategie e Prospettive per La Filiera Foresta-Legno Locale”, a cui saranno inviatati a intervenire: l’Assessore Regionale con delega alla Montagna Alberto Valmaggia, il Vicepresidente di Uncem Piemonte Marco Bussone, il Dott. Franco Gottero di Ipla Piemonte, la Presidente del GAL EVV Patrizia Giachero, il Dott. For. Paolo Terzolo responsabile dell’ufficio forestale Valli Chisone e  Germanasca,  l’Ing. Samuele Giacometti dell’impresa SaDiLegno / 12-to-Many. Si parlerà delle opportunità di finanziamento per le imprese del settore tramite il Piano di Sviluppo Rurale (PSR) e il Piano di Sviluppo Locale (PSL), dell’Associazionismo Fondiario con un focus di approfondimento sulla Legge Regionale Legge regionale 2 novembre 2016, n. 21 (Disposizioni per favorire la costituzione delle associazioni fondiarie e la valorizzazione dei terreni agricoli e forestali), e dei servizi messi a disposizione del territorio dal nuovo Ufficio Forestale di Valle: per gli enti, per i privati e per le imprese.

Come da tradizione l’ospite della manifestazione e del convegno sarà l’ingegner Samuele Giacometti che parlerà della Filiera Foresta-Legno Locale, delle Reti di Imprese e del “Condominio Forestale” che sono i punti di forza della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI), da poco approvata per il territorio dell’Alta Carnia in Friuli Venezia Giulia.

L’animazione principale della manifestazione sarà garantita dalla presenza della Segheria Mobile del Canton Ticino Boratt Petrolo che si occuperà dell’organizzazione del raduno internazionale di segherie mobili che occuperanno lo spazio centrale dell’area fieristica. Come avvenuto lo scorso anno verranno messi a disposizione delle varie segherie presenti diversi tronchi  di legname proveniente dai boschi locali che potranno così essere trasformati in semilavorati e prodotti finiti applicando tecniche di carpenteria tradizionale e l’utilizzo di macchinari  innovativi. I materiali della lavorazione delle segherie mobili saranno utilizzati dai falegnami presenti e dall’Associazione Naturalmente Paglia che organizzerà nei tre giorni di fiera un workshop gratuito per l’autocostruzione di pareti in Legno-Paglia.

Accanto all’area delle lavorazioni verranno inoltre allestite delle cataste per asta/expo del materiale di  maggior pregio proveniente dai boschi delle vallate del Pinerolese (larice, abete bianco cirmolo, castagno, ecc.), perché il Legno Locale dovrà essere l’assoluto protagonista della manifestazione. Novità dell’edizione 2017 sarà quella dello svolgimento di una gara di squadratura a mano di tronchi per carpenteria edile; competizione che viene proposta per la prima volta in Italia e che sarà organizzata dalla Segheria Mobile del Canton Ticino Boratt Petrolo. Il venerdì e sabato gli aspiranti partecipanti potranno sperimentare e allenarsi con le tecniche di squadratura; la gara si svolgerà invece dalle ore 14.30 della domenica.

All’interno della fiera troveranno spazio anche aree di intrattenimento per le famiglie e per i più piccoli; come per la passata edizione sarà allestito a cura della pittrice Rita Conti (autrice di moltissimi dei murales che rendono uniche le borgate di Usseaux), un laboratorio di pittura su legno. A cura del 3° Reggimento Alpini sarà invece allestita una palestra di roccia con presenza di istruttori qualificati.

In fiera saranno inoltre ospitati alcuni scultori di valle: tra questi gli scultori di valle che saranno presenti in fiera saranno Enrico Challier, Allegra Bianciotto, Paolo Usseglio e Fulvio Pasero, che eseguiranno dei pannelli in legno che verranno poi utilizzati per completare il percorso del Legno all’interno della borgata del Fraisse; sarà anche ospite  lo scultore Daniele Viglianco che con il solo utilizzo della motosega realizzerà una scultura  in  legno che verrà poi donata al Comune.

All’interno della manifestazione verranno anche presentate alcune eccellenze eno- gastronomiche  del  territorio  e   la   domenica   pomeriggio   i  Mansia  di  Fraisse,  Usseaux e Pourrieres produrranno i famosi “gofri” il cui ricavato sarà utilizzato per lavori di manutenzione delle borgate alpine di Usseaux.

Domenica 30 luglio

Completa l’offerta fieristica il terzo appuntamento del progetto “Usseaux for Bike”. La mattina  di domenica 30 con partenza e arrivo dalla fiera avrà luogo la seconda edizione della MTB5borgate: cicloturistica non competitiva attraverso le 5 borgate alpine di Usseaux + 1, organizzata in collaborazione con la G.S.R. Alpina e il Bikecafè di Pinerolo, che quest’anno prevederà un passaggio anche dalla borgata di Soucher Basses nel vicino comune di Pragelato.

Questo slideshow richiede JavaScript.