Vaie e l’isola ecologica stracolma La zona destinata alla differenziazione dei rifiuti in Piazza del Priore versa in condizioni di sovraccarico

L'isola ecologica di Piazza del Priore a VaieL'isola ecologica di Piazza del Priore a Vaie

VAIE – E’ auspicabile, anzi, è giusto che venga fatta la raccolta differenziata. Per fortuna, almeno da questo punto di vista la maggior parte dei comuni si è messa in pari con le richieste dettate dalla legge regionale. Di contro, però, sarebbe altrettanto auspicabile che le isole ecologiche (le zone all’interno delle quali vengono sistemati i cassonetti, così da raggruppare in un unico luogo la differenziazione dei rifiuti) venissero mantenute in condizioni accettabili, da chiunque ne possa essere anche minimamente responsabile.

Cattivo uso

In alcuni comuni, ad esempio Vaie in Valsusa,  nostante il passaggio dei camioncini dell’Acsel che ripuliscono la zona, c’è da segnalare il cattivo stato in cui versa la zona di raccolta. In paese c’è la richiesta, espressa in qusti giorni sui social, di attuare delle misure contro chi usa male gli spazi dediti dello stanziamento dei cassonetti dei rifiuti.