Vaie è pronta a celebrare il Giorno della Memoria L’assessore Serra parla del ruolo decisivo dei bambini

Vaie, la lapide dei caduti in Piazza del PrioreVaie, la lapide dei caduti in Piazza del Priore

VAIE – Ogni anno, ritorna puntuale l’appuntamento con il ricordo. Un appuntamento triste, ma necessario.
Un appuntamento che ci permette di non lasciar cadere nel dimenticatoio chi, nel passato, ha dato la sua vita nell’ottica del raggiungimento di una libertà futura.
Perchè questo ricordo non vada perduto, resta fondamentale il poterlo tramandare ai bambini. Da questo punto di vista, un ruolo fondamentale è quello svolto dalle scuole (prevalentemente elementari e medie) del nostro territorio che, tutti gli anni, organizzano delle cerimonie per commemorare tutti i caduti di quella nera pagina della nostra storia che è la seconda guerra mondiale.
Nella fattispecie, la scuola “Italo Calvino” di Vaie, insieme al Comune di Vaie, all’associazione ANPI Sant’Antonino-Vaie e in collaborazione con l’associazione Pandora Onlus, organizzeranno una mostra (la quale sarà apprezzabile all’interno della biblioteca comunale) dove saranno esposti dei disegni realizzati dai bambini della scuola elementare, accompagnati da una serie di poesie scritte dai bambini di Terezin, un campo di lavoro situato nel territorio della Repubblica Ceca.
A tal proposito, è intervenuta anche Elisabetta Serra, assessore alla memoria storica e all’istruzione: “Troppo spesso si dice che non si insegna più la storia – ha esordito l’assessore – che i più giovani non vengono a conoscenza di ciò che è accaduto durante il corso del ‘900.
Nella scuola primaria di Vaie, questo non succede. In seguito alla riforma Moratti, i programmi scolastici sono stati riformati in un modo tale per cui alla fine del percorso della primaria, di storia si arrivi all’Impero Romano.
Proprio per questo motivo, nella scuola “Italo Calvino” si dà vita ad un progetto chiamato “Storia del ‘900”.
Quest’ultimo, anche grazie alla partecipazione di testimoni diretti di quel periodo, ha sempre riscosso un grande successo tra i ragazzi. Per questo motivo, è stato deciso insieme all’amministrazione comunale, di dare la parola direttamente agli alunni come protagonisti nelle manifestazioni ufficiali come il Giorno della Memoria e il 25 aprile“.

La memoria passa dai bambini e, affinché essi non la disperdano, è giusto che siano innanzitutto loro ad essere protagonisti nel ricordare ciò che è successo oramai quasi 80 anni fa.
La commemorazione ufficiale, avrà luogo venerdì 27 gennaio in Piazza del Priore a Vaie a partire dalle ore 12.15.
La mostra, invece, sarà visitabile negli orari di apertura della biblioteca: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 17 alle 19, il giovedì dalle 21 alle 22 e, infine, il sabato dalle 10 alle 12.