In Valsusa tre fiere la stessa domenica, disappunto di Villar Dora con Almese A San Giorio il Marrone a Villar Dora la Castagna e ad Almese la fiera agricola

Mauro Carena e Ombretta BertoloMauro Carena e Ombretta Bertolo

VILLAR DORA – Intendiamoci subito, non è di certo il braccio di ferro tra Donald Trump e Kim Jong-un; si parla di castagne e patate non di missili nucleari. La buona pace diplomatica tra vicini questa volta però si è incrinata per davvero. Il nodo del contendere è domenica 22 ottobre, o meglio, le fiere e sagre che nei due paesi vicini sono state organizzate lo stesso giorno.

In quella domenica ci sarà anche la Fiera del Marrone a San Giorio, più su in valle, ma a pochi metri di distanza ecco la Fiera della Castagna di Villar Dora e la Fiera Agricola di Almese. L’anno scorso, come da prassi, a Villar Dora fu organizzata la terza domenica mentre ad Almese la quarta. Quest’anno invece i calendari si sono sovrapposti. Perchè questa scelta di Almese? Voci di corridoio vedrebbero il sindaco Mauro Carena molto irritato per la scelta poco felice, e non concordata, della vicina Ombretta Bertolo.

In effetti due momenti di richiamo a così poca distanza non faranno che ostacolarsi a vicenda dividendo il pubblico e dimezzando le presenze. Non è la prima volta che il comune di Almese va da se; è fresco il ricordo del progetto della costruzione della scuola consorziata tra Villar Dora e Rubiana e poi andato in fumo per un cambio repentino d’idea.  Dove andranno gli appassionati delle fiere? Ci può aiutare un dialogo da -Alice nel Paese delle Meraviglie- “Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero. – Che strada devo prendere? chiese. La risposta fu una domanda:– Dove vuoi andare? – Non lo so, rispose Alice. – Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza“.