Valter Marin ospita prove tecniche di macroregione sul turismo e lancia il “North West Scenic Trail” un itinerario dal Sestriere alla Liguria passando per le Langhe Presenti molti sindaci liguri e il Presidente della Regione Giovanni Toti con due assessori, Gianna Pentenero per la Regione Piemonte e testimonial come Davide Cassani e Andrea Tiberi

Il Vice e il Presidente della Regione Liguria, Silvia Viale Giovanni Toti e Valter Marin al SestriereIl Vice e il Presidente della Regione Liguria, Silvia Viale Giovanni Toti e Valter Marin al Sestriere

SESTRIERE – Si è svolto ieri a Casa Olimpia il convegno “Sport e benessere dalle Alpi al Mare” organizzato da Comune di Sestriere con il patrocinio di Regione Piemonte, Regione Liguria, e supportato da Aces Europe, l’associazione delle Città e Comunità europee dello sport, Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea,  Asd Alp Aces, Msp Italia e   Consorzio Turistico Via Lattea.

Una prova tecnica, riuscita, di macroregione sul turismo con il lancio di un itinerario da Sestriere a tutta la Liguria, passando per le Langhe e arrivando al mare a piedi o in mountain-bike. La sinergia turistica tra Alpi, colline e mare ben si sposa con l’offerta di due regioni, la Liguria ed il Piemonte, due grandi realtà turistiche che insieme possono generare un’offerta integrata Alpi, colline, mare, di primo piano. “La Liguria ed il Piemonte sono due grandi realtà turistiche che insieme possono generare un’offerta integrata Alpi, colline, mare, di valore Mondiale: Montagne Olimpiche, conosciute in tutto il mondo Langhe patrimonio Unesco e mare della intera dorsale e costiera ligure, da ponente a Levante per arrivare alle Cinque Terre altro patrimonio Unesco”. Un “salto dell’acciuga” al contrario, parafrasando il famoso libretto del compianto Nico Orengo, che attraverso la Via del Sale da sempre unisce Alpi e Mare. Acciuga presa proprio ad esempio per parlare di enogastronomia e preziosi vini e presidi di cultura gastronomica: dalle acciughe fritte ala bagna caoda piemontese.

In sala tantissimi sindaci e amministratori liguri dal sindaco di Alassio a quello di Andora,  Comune Europeo dello Sport 2018 che ha poi ricevuto la bandiera Aces Europa dal Presidente della Liguria Giovanni Toti, dalla sua vice  Sonia Viale e da Enrico Cimaschi di Aces Europa, i sindaci dell’Unione montana Via Lattea, e molti amministratori e consiglieri piemontesi, oltre a Brasso, patron della Sestrieres spa.

“Sarà un anno in cui realizzare sinergie e scambi promozionali reciproci con territori, come Sestriere, che attingono, in stagioni diverse, allo stesso bacino turistico – ha dichiarato il vice sindaco e assessore allo Sport Paolo Rossi.

Il Sindaco Valter Marin, entusiasta padrone di casa, dopo i rituali saluti agli ospiti, ha velocemente  i progetti sul turismo outdoor e sulla valorizzazione dei percorsi cicloturistici fortemente voluti dalle unioni montane. Testimonial di questa bike area, che ospiterà il Giro d’Italia 2018 il CT della nazionale professionisti Davide Cassani che non ha mancato di ricordare come il “Colle delle Finestre sia entrato ormai nel mito del grande ciclismo e sia una eccellenza e un unicum mondiale col suo sterrato” e l’olimpionico Andrea Tiberi che hanno presentato  un video promozionale dei suoi  allenamenti “sulle  montagne di casa mia – ha detto – che sono felice di far conoscere a tutti gli appassionati” e orgoglioso testimonial del Consorzio Turistico Vialattea.  Testimonial di questa bike area, che ospiterà il Giro d’Italia 2018 il CT della nazionale professionisti Davide Cassani e l’olimpionico Andrea Tiberi che hanno presentato  un video promozionale degli allenamenti “sulle  montagne di casa mia” e orgoglioso testimonial del Consorzio Turistico Vialattea.

VEDI ANCHE: http://www.lagenda.news/lunione-montana-comuni-olimpici-via-lattea-chiama-tutti-comuni-della-valsusa-far-squadra-sul-ciocloturismo/

La proposta dell'itinerario ACM North West Scenic Rrail

La proposta dell’itinerario ACM North West Scenic Trail

L’ACM (Alpi Colline Mare) North West Scenic Trail: una proposta outdoor per camminatori e cicloturisti

L’idea suggestiva di Marin, e realizzata con i rilievi e la prova in campo a piedi nel 2016 e ripetuta in mtb  2017 dalla coppia dei sestrieresi Alessandra Pistore e Giancarlo Tedeschiha il nome di Alpi-Colline-Mare North West Scenic Trail, itinerario – avventura, o meglio un trail a piedi in cui la missione è quella di tracciare un percorso fattibile in 10-15 giorni che dal Monginevro, poi dal Colle del Sestriere, cuore delle Montagne Olimpiche, arriva sino al Mare della Liguria, nel magnifico scenario delle Cinque Terre, attraversando Langhe e Roero.  Il percorso è già stato mappato e ripetuto in parte già anche in bicicletta, per creare una via attraverso la rete dei percorsi outdoor  tra Piemonte e Liguria.

Un piccolo trailer del video è visibile a questo link: https://youtu.be/4Wx-Pxtb8v0 e su facebook: https://www.facebook.com/scenictrail

“Una camminata – hanno raccontato i due camminatori e realizzatori del tracciato – nata per raccontare e promuovere, passo dopo passo, l’eccezionalità di luoghi magnifici carichi di fascino, storia e tradizione, a spiccata vocazione enogastronomica basata su prodotti agroalimentari di altissima qualità. In Liguria due i tipi di percorsi tracciati: la Via Alta, più impegnativa per atleti e sportivi, e la Via Bassa, più dolce e accessibile per tutta la famiglia con tappe più brevi e meno impegnative” .

Prima dell’arrivo di Giovanni Toti, che da consumato giornalista e conduttore televisivo, appenan è aentrato mentre si proiettava il video, ha subito scherzato, dicendo che “l’idea è bellissima, ma per ora preferisco affrontare il percorso in tre ore di macchina, magari puntando subito alle tappe enogastronomiche” è toccato all’Assessore all’Istruzione Gianna Pentenero portare i saluti del Presidente Chiamparino, che non ha potuto partecipare, impegnato a Biella. Pentenero ha sottolineato “la necessità della promozione dei territori iniziando dalla sensibilizzare dei ragazzi delle scuole alla vita sana ed alla pratica dello sport, ricordando l’impegno sui calendari scolastici. Anche senza avere l’autonomia, le Regioni devono poter  adattare la pianificazione scolastica alle esigenze degli operatori turistici. Questa è una esigenza comune e dobbiamo lavorarci aldilà delle rappresentanze politiche. L’attività sportiva, non solo per il sistema neve, è una delle motivazioni principali che muovono il mercato del turismo. Un Paese che vive anche di turismo deve poter contare su futuri clienti anche nel mercato interno e la pratica sportiva parte dalle occasioni create per le scuole di ogni ordine e grado”..

Vincenzo Lupatelli, Presidente di ACES Italia, delegazione italiana di ACES Europe, Federazione delle Capitali e delle Città Europee dello Sport ha salutato i sindaci delle Città dello sport nominate da Aces in carica e uscenti, sottolineando come la Federazione sia un’opportunità per valorizzare i territori e manifestando l’interesse per il progetto presentato dall’Unione Montana Via Lattea: ” Un progetto che non parla solo di sport, ma anche di benessere, salute ed enogastronomia. In senso esteso di qualità della vita, di wellness anche per chi non è più giovane. Fare sport attivo migliora la vita anche di chi può godersi la pensione”. Per questo Regione Piemonte e Aces Europe sulla base di un protocollo di intesa siglato recentemente si sono impegnate a favorire lo sviluppo della cultura dello sport all’aria aperta nei territori che appartengono alle unioni collinari o di comuni montani.

il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

L’intervento del Governatore della Liguria Giovanni Toti

Molti applausi per l’ottimo intervento del Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti. “Nel venire quassù da Genova, pur viaggiando in autostrada ci si può rendere conto di come sia bella e unica l’Italia, in poco più di 250  kilometri si passa dal mare ai 3.000 metri con una varietà di paesaggi, di città, di cultura che non ha eguali al mondo. Un giacimento di biodiversità turistica, paesistica e culturale. E ovviamente i sapori. Non siamo abituati a vivere in un posto bello, ricco di storia. Spesso ci scordiamo che questo è il nostro prodotto che abbiamo già in casa e non riusciamo troppo spesso a valorizzare o lo facciamo non al meglio. Il campanilismo però a volte ci fa perdere l’orizzonte esterno. lo scenario mondiale in cui ci troviamo a vivere.  

Le percentuali di PIL sul turismo non sono ancora soddisfacenti, perché spesso non vengono valorizzati sufficientemente i territori o vengono promossi in modo sbagliato, parcellizzando l’offerta. Fuori dall’Italia i percorsi turistici sono più ampi, noi abbiamo la fortuna di poter passare in due ore di auto dal mare alla montagna ma dobbiamo destagionalizzare e creare unioni, link fatti di wellness, sport, benessere e enogastronomia ed educare a sane abitudini che possano mantenere in buona salute anche in età avanzata. Spero che questo incontro sia l’inizio di un nuovo percorso, questa è la nuova industria su cui dobbiamo puntare, non a caso realtà come Milano, Torino e Genova, un tempo triangolo dell’industria, si stanno accreditando come importanti mete turistiche a livello mondiale.

E poi dobbiamo offrire opportunità per migliorare la salute e la qualità della vita di tutti i nostri cittadini, per prendersi cura della persona, offrire spazi di relax e percorsi più coerenti con le opportunità di vita di cui che oggi godiamo. La salute generale del Paese è un modo per costruire il wellness e creare sin da piccoli sane abitudini e reggere il percorso di invecchiamento dell apopolazione che oggi la scienza medica ci consente. Questa iniziativa è polivalente e mi pare vada anche in questo senso. Sport e benessere devono diventere un sillogismo quasi naturale.”. 

Prima dell’assessore regionale ligure Sonia Viale che ha ringraziato Aces e tutti i sindaci liguri presenti sottolineando “come la strada intrapresa sia quella giusta” è intervenuto anche Alessandro Garrone, vice presidente esecutivo di ERG SpA, e Presidente della Fondazione Edoardo Garrone, habitué del Sestriere e dell’Alta Valsusa, anche per la sua passione venatoria che ha illustrato i progetti per la valorizzazione dei territori alpini e appenninici finanziati dalla fondazione di famiglia e  indirizzati ai giovani studenti, in particolare ha raccontato gli ottimi risultati ottenuti dalle start up degli under 35.

Valter Marin, sempre attento alla concretezza ed alla cassa, ha  nel consegnare a Toti la prima placchetta segnaletica del North West Scenic trail, ha poi chiesto e ricevuto dal Governatore ligure un impegno formale “per finanziare una guida turistica condivisa tra le due regioni e tradotta in quattro lingue”.

La serata si è poi conclusa per Toti con una cena privata in uno chalet in quota sulle piste anche insieme ai molti simpatizzanti del centrodestra e in particolare di Forza Italia, che sono saliti al Colle per incontrarlo e salutarlo. C’è pur sempre anche una campagna elettorale in corso.

Questo slideshow richiede JavaScript.