I Vigili del Fuoco di Avigliana ribadiscono, dopo gli incendi di Ragusa, l’importanza di lavorare per passione e non per denaro Le parole di Antonio Serafino, vigile del fuoco di aviglianese, dopo lo scandalo di Ragusa

vigili del fuoco avigliana

AVIGLIANA – E’ diventata virale la notizia dei quindici pompieri siciliani che, per guadagnare 10€ l’ora, appiccavano incendi per intervenire a spegnerli. Un comportamento eticamente scorretto e non affine allo stile di vita del Vigile del Fuoco. E penalmente gravissimo. Un sotterfugio che è costato un arresto e 14 denunce, e una pessima figura per chi invece si mette a disposizione ogni giorno per la sicurezza dei cittadini.

Antonio Serafino, Vigile del Fuoco di Avigliana, ha voluto precisare anche sui social media l’importanza del lavorare con passione, rassicurando la Valsusa: “Noi ci dissociamo da quello che state vedendo ai telegiornali o su Facebook. Siamo Vigili del fuoco volontari, e il nostro compito è proteggervi. Lo facciamo per passione perché amiamo questa divisa. Il mondo è pieno di gente cattiva e corrotta, ma non ci fermeranno mai.” 

Fiducia – per il loro prezioso lavoro – che a queste latitudini non è mai venuta meno.

I Vigili del Fuoco di Avigliana

I Vigili del Fuoco di Avigliana

I colleghi di Avigliana ringraziano, inoltre, tutti i Distaccamenti valsusini che ogni giorno lavorano per il proprio territorio: “Distaccamento Provinciale di Susa, Distaccamento Volontari di Almese, Distaccamento Volontari di Bardonecchia, Distaccamento Volontari di Borgone di Susa, Distaccamento Volontari di Bussoleno, Distaccamento Volontari di Chiomonte, Distaccamento Volontari di Condove, Distaccamento Volontari di Oulx, Distaccamento Volontari di Giaveno, Distaccamento Volontari di Sant’Antonino di Susa, Distaccamento Volontari di Susa, Distaccamento Volontari di Sauze d’Oulx, Distaccamento Volontari di Sestriere, Distaccamento Volontari di Salbertrand.”