Visita guidata alla scoperta della chiesa parrocchiale di Sant’Antonino

sant'antonino 1

S.ANTONINO – La seconda visita guidata alla chiesa parrocchiale, domenica 2 ottobre, ha visto la partecipazione di oltre trenta persone. L’itinerario ha previsto la visita agli affreschi medievali e poi, insieme a professor Piero Del Vecchio, si sono analizzate le fasi costruttive dell’edificio, dei materiali impiegati e degli effetti positivi o negativi arrecati alla chiesa. Particolare attenzione è stata posta al “secolo d’oro” iniziato nel 1698, quando l’abate commendatario Ignazio Carroccio, provvedendo di tasca sua, diede inizio ad una serie importante di interventi. La visita si è aperta con un thè caldo e pasticcini offerti dall’Unitre e si è completata con una visita guidata alle opere pittoriche più importanti: la tela che rappresenta la Vergine addolorata con sant’Antonino martire di Sebastiano Taricco (1645-1710), quella dedicata a san Gerolamo penitente, attribuita ad un pittore d’ambito nordico (1600-1630) e il Cristo crocifisso di fattura piemontese databile tra il 1675 e il 1725.