Voucher per lavoro occasionale: guida alle novità Lo Studio Crosasso fa luce sulle nuove regole di attivazione

voucher-crosasso

Dal 8 ottobre 2016 sono cambiate le regole relative all’attivazione dei voucher per il lavoro accessorio. Vediamo nello specifico di cosa si tratta con l’aiuto dello Studio Crosasso.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro– INL con la sua prima circolare, la n. 1 del 17 ottobre 2016, ha fornito le indicazioni operative per adempiere i nuovi obblighi di comunicazione per il lavoro accessorio. L’INL chiarisce che l’unica modalità per adempiere all’obbligo di comunicazione è quella dell’invio della e-mail al solo indirizzo di posta elettronica appositamente creato per ciascuna sede territoriale dell’Ispettorato; l’adempimento è obbligatorio a far data dal 17 ottobre 2016.

Almeno 60 minuti prima dell’effettivo inizio della singola prestazione occorre inviare un’e-mail di comunicazione preventiva all’indirizzo [email protected] con le seguenti caratteristiche:

  • oggetto della mail: codice fiscale e la ragione sociale del committente
  • la mail deve essere priva di qualsiasi allegato
  • deve riguardare ogni singolo lavoratore che sarà impegnato in prestazioni di lavoro accessorio

Nel testo della mail è necessario riportare i dati del committente e quelli relativi alla prestazione di lavoro accessorio, ovvero:

1) i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore

2) il luogo della prestazione

3) il giorno di inizio della prestazione

4) l’ora di inizio e di fine della prestazione

La dichiarazione di inizio attività nei confronti dell’INPS è da effettuarsi con le modalità già in essere.

 

Per maggiori informazioni:

http://www.studiocrosasso.it/