Ad Avigliana Worcup! Uno spazio aperto rivolto a professionisti e imprese In via Montenero 4, a pochi metri da Piazza Conte Rosso

Worcup ad AviglianaWorcup ad Avigliana

AVIGLIANA-  Due anni di vita, di condivisione, di crescita, di apprendimenti. E ancora tanto da fare!” Ad Avigliana, da due anni esiste Worcup!, il collaboratorio, uno spazio di coworking nato dall’iniziativa di un gruppo eterogeneo di professionisti che hanno raccolto a chiamata le proprie risorse per costruire uno spazio comune e un luogo in cui lavorare e ospitare altri colleghi vicini e lontani per specialismi e competenze, ma accomunati da un obiettivo comune: lavorare meglio!

Da qualche anno ormai gli spazi di coworking stanno emergendo come punto di riferimento  nel dibattito intorno alle nuove forme di organizzazione del lavoro. Tuttavia, ancora troppo spesso questo ruolo viene interpretato in forme poco riflessive o critiche, e l’attenzione si concentra su alcuni aspetti tecnici o sulla vernice culturale, piuttosto che sul loro reale peso socioeconomico” dice Veronica Rosso, la Presidente dell’Associazione Worcup! che gestisce gli spazi di via Montenero 4, a pochi metri da Piazza Conte Rosso.

Naturalmente ci sono elementi di fondo che restano sempre validi: risparmiare sui costi di uno studio individuale o condividere attrezzature, una connettività di qualità, utilizzare gli spazi per il tempo per cui occorrono, avere un punto di riferimento per una riunione o per ricevere clienti… e tuttavia quel che conta di più è e resta la comunità che si crea intorno a questi spazi, e le cose che si possono fare insieme, le idee che vengono fuori dalla vicinanza tra persone con esperienze diverse. Magari simili, ma spesso complementari”.

Worcup! è quindi uno spazio aperto rivolto a professionisti e imprese del territorio che intendono sperimentare un nuovo contesto di lavoro, costruito intorno all’idea della condivisione e della collaborazione, ma anche come una proposta al territorio per sviluppare progettualità e idee d’impresa, innovazione e reti tra soggetti economici, e tra questi e altre organizzazioni: le amministrazioni pubbliche, le altre associazioni, i gruppi di cittadini.

Nel corso di questi due anni abbiamo incontrato tante persone, tante reti diverse. Un pò si resta impigliati…! Ma sono legami positivi, generativi. È chiaro che nascono anche amicizie e si scoprono affinità, così come può accadere talvolta (più raramente) il contrario. Ma gli apprendimenti, quelli veri, non sono figli del caso: abbiamo provato, insieme a tanti, a costruire progetti e iniziative, a condividere e migliorare anche tecnicamente il lavoro, ad autogestire gli spazi con i loro costi e necessità. Insomma, c’è un lavoro dietro Worcup!, ma è anche un lavoro entusiasta, che ritorna in qualità della vita e delle relazioni!”. È questa esperienza che gli abitanti di Worcup! sono più fieri di avere contribuito a costruire, anche più dei risultati specifici, di questo o quel progetto portato avanti. Veronica tuttavia non nasconde gli elementi di criticità: “Non è facile rinnovarsi sempre, e qualche volta si ha la sensazione di chiudersi su di sé. E ci sono le fasi nelle quali occorre rilanciare, oltre gli impegni di ciascuno… Negli ultimi mesi ci siamo attrezzati un pò anche per questo: coinvolgere altri professionisti e compagni d’avventura, magari un po’ più giovani di alcuni di noi, rivolgerci anche agli studenti, a chi ha bisogno di sperimentare questa modalità di lavoro che è insieme individuale e collettivo. La festa dei due anni ha anche un po’ questo scopo: aprire le porte un’altra volta, presentarci meglio, parlare ai molti che fino ad oggi abbiamo raggiunto con difficoltà”.

La festa sarà il sabato 17 giugno, ovviamente nei locali di via Montenero 4, e con il bel tempo si terrà soprattutto nel cortile, sul quale si affacciano anche gli edifici che ospitano la Società Operaia di Mutuo Soccorso e gli studi di diversi artisti aviglianesi. Alcuni di loro hanno organizzato per l’occasione una mostra collettanea di loro opere negli spazi del coworking. Dalle 16 fino a notte Worcup! sarà aperto, con teatro e musica dal vivo, un aperitivo abbondante per scongiurare la fame, un incontro sul tema del Terzo Paesaggio. ”Quello che Gilles Clément individuava nei luoghi abbandonati dall’uomo alla capacità della natura di riabitarli… ma anche solo di quei luoghi verso i quali siamo distratti, la cui vita ci sfugge e la cui ecologia ci è ignota, e che pure, allo stesso tempo, ci sono così famigliari, consueti” dice Ilaria Salotti, che condurrà la breve chiacchierata. Alla quale farà seguito anche un piccolo tour… alla scoperta delle erbe spontanee che popolano il cortile e i dintorni di Worcup!, con diverse sorprese.

L’attenzione a queste cose che sembrano piccole, è parte del nostro stile, ed è anche un gioco, pensato per la nostra festa, ovviamente! Ma è un gioco che richiede competenze, e attenzione. Osservare, conoscere, stare in relazione… Abbiamo avuto cura dei materiali con i quali abbiamo arredato gli spazi, siamo attenti a cosa consumiamo e a come gestiamo i rifiuti, a cosa mangiamo. Ma tutto questo – aggiunge Daniele Forte, che condurrà il gioco botanico insieme a Valeria Mangini – è una piccola parte dell’attenzione che vogliamo mettere nella crescita di questo luogo attraverso il lavoro comune e quello individuale. E anche restando pratici e concreti: Worcup! è innanzitutto un posto in cui si lavora, si scambia tra professionisti, si progettano attività e interventi con il territorio e a favore del territorio. Tra persone serie. Facendo bene i conti, programmando, distribuendo le responsabilità e i compiti. Molti di noi, potrebbero benissimo permettersi uno studio proprio, ma qui si lavora meglio, si vive meglio.” Durante la serata, che si prolungherà con l’intervento di diversi musicisti, sarà anche possibile rinnovare o acquisire la tessera dell’Associazione, con la quale si può accedere ai servizi di Worcup!. Per questo un invito speciale a partecipare, visitare e conoscere il Collaboratorio è rivolto dai ragazzi di Worcup! a tutti coloro che, professionisti con esperienza o giovani che vogliono provare un contesto nuovo, stiano cercando soluzioni per la loro condizione lavorativa personale, e insieme a questo un luogo accogliente cui fare riferimento.

Per info http://www.worcup.net

Questo slideshow richiede JavaScript.